Home page > Equitazione > Equitazione e benessere > Benessere grazie all'equitazione

Benessere grazie all'equitazione | Equitazione e benessere

L'intesa tra uomo e cavallo è cosa antica. L'equitazione porta notevoli benefici al corpo e alla mente, l'avete mai praticata?

Il rapporto con un animale può avere effetti positivi a vari livelli, sia quello psicologico sia quello fisico. Non è un caso, infatti, che specie in alcune patologie, in certe fasce di età o in ospedali e cliniche private, siano avvicinati gli animali a molti pazienti che, dalla presenza e affetto di questi fantastici esseri, traggono giovamento e in molti casi addirittura guarigione dalla sofferenza.

Questa terapia è chiamata comunemente pet therapy e viene comunemente fatta con cani e gatti. La ippoterapia, ovvero la pet therapy con i cavalli è anch'essa parecchio diffusa, ma anche praticando l'equitazione come sport si riesce ad avere un vero e proprio benessere.

Il benessere grazie all'equitazione

Andare a cavallo permette di trascorrere delle ore completamente immersi nel verde, di allontanarsi dalla città e dai suoi ritmi innaturali, insomma di riprendere un contatto con se stessi e con Madre Natura. Il rapporto con i cavalli permette di stimolare il senso di autostima e di serenità, grazie allo sviluppo delle endorfine, gli ormoni del benessere.

Effetti positivi sulla schiena

A livello di fisico, l'equitazione può avere un ottima influenza sulla schiena. Chi fa equitazione impara le diverse andature e i comandi da impartire al cavallo. Le andature lente adatte a chi inizia, il passo, fino al trottoe al galoppo, regalano emozioni ed equilibrio che si impara durante le lezioni, così come aumenta progressivamente anche l'agilità stessa.

Gambe e glutei sono stimolati e rassodati (se l'attività è svolta almeno due volte alla settimana), inoltre dal punto di vista psicologico aumenta l'autostima e la serenità.

Quando si puo' iniziare l'equitazione?

Ad andare a cavallo si può iniziare fin da piccoli, ad esempio ci sono bambini che già a 4 anni si avvicinano a questo sport, meglio comunque sempre confrontarsi con il proprio pediatra. Da tenere presente che ovviamente all'inizio per i bambini si utilizzeranno i pony, adatti sia per il carattere docile, sia per l'altezza.

Come vestirsi per andare a cavallo?

Abiti comodi, ovviamente pantaloni e maglietta, stivali o più semplicemente scarpe da ginnastica. Certamente esiste un abbigliamento specifico per andare a cavallo, che però ha un certo costo, a partire dal caschetto protettivo al frustino, ai pantaloni e ai bellissimi stivali! Da non dimenticare che caschetti e corpetti protettivi (per bambini) li forniscono già i centri specializzati e i maneggi.

Sicurezza in sella

Andare a cavallo può essere bello, ma è anche rischioso, le cadute possono essere dolorose, quindi è bene affidarsi a centri specializzati, che offrano garanzie soprattutto a livello di qualifica degli istruttori, i quali dovranno essere professionali e competenti.

Di Alessandra Mallarino - FONTE: amando.it

Trekking a cavallo
parco nazionale del pollino

Il CENTRO IPPICO IANNIBELLI pone tra i suoi obiettivi primari la promozione del territorio proponendo a tutti gli amanti dell’equitazione e della natura vari itinerari che permettono di attraversare a cavallo i variegati e molteplici ambienti del Parco Nazionale del Pollino.

top