Home page > I cavalli > ANDATURE DEL CAVALLO

Andature del cavallo

L'andatura è il modo di camminare del cavallo e si definisce naturale quando:

  • il ritmo è regolare,
  • gli arti si muovono parallelamente al piano mediano del corpo,
  • i movimenti sono decisi ed elastici,
  • le oscillazioni laterali del tronco, quelli della testa e del collo sono della giusta dimensione.

Le andature corrette del cavallo sono principalmente tre:

Il passo

Il passo è l'andatura più lenta del cavallo (raggiunge una velocità che varia da 5 a 7 km/h). Questo tipo di andatura viene definito simmetrico perché l'appoggio delle due zampe anteriori avviene secondo intervalli di tempo regolari, e basculato perché il cavallo compie un movimento in verticale con il collo per darsi la spinta necessaria a portarsi avanti anche con il resto del corpo.
Il cavallo poggia gli arti uno per volta, uno dopo l'altro, pertanto si riconoscono quattro tempi:

  • 1° anteriore sinistro
  • 2° posteriore destro
  • 3° anteriore destro
  • 4° posteriore sinistro

A seconda della lunghezza del passo, distinguiamo un passo corto, un passo medio (in cui lo zoccolo posteriore del cavallo poggia sull'orma appena lasciata dallo zoccolo anteriore) e un passo lungo (in cui lo zoccolo posteriore del cavallo poggia davanti all'orma appena lasciata dallo zoccolo anteriore).

Il trotto

Il trotto è un'andatura saltata in due tempi per bipedi diagonali in questa successione:

  • 1° anteriore sinistro-posteriore destro
  • 2° anteriore destro-posteriore sinistro

A questa andatura il cavallo raggiunge una velocità che varia dai 10 ai 55 km/h nelle corse al trotto. Nel trotto battuto il cavaliere si distacca dalla sella alzando e abbassando ritmicamente il bacino. Nel trotto seduto (detto anche trotto di scuola) invece si rimane seduti in sella seguendo il movimento del cavallo con il bacino.

La qualità del trotto si giudica dall'elasticità e ampiezza delle falcate, morbidezza della schiena ed equilibrio.

Il galoppo

Il galoppo è l'andatura naturale più veloce e si svolge in tre tempi ma vi sono variazioni relative alla velocità da ottenere. Con posteriore destro che guida l'azione, la sequenza è:

  • 1° posteriore sinistro
  • 2° anteriore sinistro + posteriore destro
  • 3° anteriore destro
  • 4° sospensione

La gamba che "guida" l'azione viene distesa fino alla linea immaginaria tracciabile dalla punta del muso al terreno che alla massima estensione può essere superata. Un Purosangue inglese lanciato al galoppo può raggiungere, anche se solo per pochi minuti, i 70 km/h.

È una andatura in 3 tempi e prende il nome di canter. Il galoppo allungato, su pista, è un'andatura in 3 tempi + una sospensione (quattro zampe sollevate).

Esistono poi altre andature:

Il canter

Il canter è un'andatura in tre tempi la cui velocità è maggiore del trotto e minore del galoppo allungato; il cavallo "guida" con l'anteriore destro quando percorre una circonferenza in senso orario e viceversa. Quando il cavallo "guida" con l'anteriore sinistro mentre procede in senso orario produce una cosiddetta andatura falsa poiché utilizzando la gamba sbagliata non riesce ad avere un equilibrio stabile ed è quindi più facile che cada a causa dell'inclinazione durante la curva.

La sequenza dei tre tempi ritmici, se ci si muove a destra è: posteriore sinistro, diagonale sinistra, con l'anteriore sinistro e il posteriore destro che toccano terra simultaneamente, e quindi l'anteriore destro.
Il termine canter deve la propria etimologia all'andatura utilizzata dalla cavalleria inglese che da Londra si metteva in viaggio per Canterbury. Essendo il viaggio in un tratto pianeggiante, il cavallo poteva sfruttare il "pendolo viscerale" cioè durante il movimento le viscere del cavallo vanno a comprimere ritmicamente i polmoni favorendo così una respirazione regolare (al galoppo invece la respirazione è affannosa). La cavalleria prediligeva quest'andatura perché era il giusto compromesso tra velocità di marcia e affaticamento.

Il trafalco

Il trafalco è un'andatura specifica della razza brasiliana Mangalarga. Il cavallo trotta con gli arti anteriori e galoppa con quelli posteriori. Si riscontra anche nei puledri non ancora addestrati.

L'Ambio

L'ambio è un'andatura in due tempi non basculata. Si contraddistingue per il movimento simultaneo in avanti o indietro degli arti di un lato dell'animale, contrariamente al trotto in cui il cavallo muove i propri assi diagonali. Pur essendo naturale in alcune razze (come ad esempio il Paso Fino Peruano), viene da alcuni considerata un'alterazione innaturale della coordinazione neuro-muscolare del cavallo nelle razze in cui è stata introdotta artificialmente, soprattutto per uso sportivo (ad esempio nel Trottatore americano).

Il TÖlt

Il tölt è una variante dell'ambio in quattro tempi, detta anche ambio veloce. La particolarità di questa andatura è che il cavallo ha sempre almeno uno zoccolo a terra. È naturale in alcune razze come nel pony islandese o nel Rocky Mountain Horse.
Negli Stati Uniti è conosciuta con il termine single foot che significa piede singolo.

Testo tratto da: wikipedia.org

Centro Ippico Iannibelli
...i nostri cavalli

PER PRENOTAZIONE ATTIVITA':

Cell.: (+ 39) 348.3953235
Mail: info@centroippicoiannibelli.it